MOTOCICLISMO

Viaggio in moto dal 1973.  Ho effettuato molti viaggi in Italia e in tutta Europa percorrendo in totale più di 400.000 km con tutte le motociclette che ho posseduto. Nell’ordine:

GARELLI 50 touring 4 marce (1971)

GARELLI 100 4 marce (1973)

Aspes Hopi 125 regolarità (1974)

Piaggio Vespa 125 TS (1976)

Honda 350 four (1977)

Morini 3 e mezzo touring (1979)

YAMAHA XT 600 (avviamento a pedale) (1987)

HONDA africa twin (1990)

HONDA VFR 750 (1993)

YAMAHA XT 600 (avviamento elettrico) (2001)

HONDA shadow spirit 750 (2008)

TRIUMPH bonneville T120 black (2016)


Dal 1973 in poi ho visitato in moto quasi tutta l’Italia come iscritto FMI (Motoclub Roma e Tingavert) e diverse nazioni europee tra cui la Francia, la Spagna, la Germania, l’Austria, in nord-Africa, la Svizzera, la Finlandia, la Norvegia e la Svezia. Dal 2008, con l’acquisto di una custom (lenta e poco propensa alla guida sportiva)  ho cominciato a vedere il motociclismo con un occhio più rilassato. Ora con la Triumph Bonneville (moto attuale) faccio ancora a volte dei viaggi a corto raggio (max 200 km in una giornata di viaggio) ma ora guido solo per il gusto di guidare, di sentire l’aria, e non per raggiungere “a ogni costo” una meta. Mi piacerebbe però percorrere la mitica route 66 in America e non è escluso che nei prossimi tempi cercherò di organizzare un viaggio coast-to-coast statunitense.


I MIEI VIAGGI PIU’ LUNGHI E IMPEGNATIVI

CAPO NORD (1995): Il viaggio a cui ogni motociclista europeo aspira. 8000 kilometri in 15 giorni (partenza ai primi di luglio del 1994). Si attraversa la Svizzera, la Germania, la Finlandia, la Norvegia fino alla meta e al ritorno la Svezia fino a rientrare in Germania. Passato il circolo polare artico mancano ancora più di mille kilometri. Non si arriva mai….. In piena estate comunque fa abbastanza freddo e spesso si incontra il ghiaccio sulla strada. La mia honda VFR è stata perfetta.

test1


PIRENEI – SPAGNA – FRANCIA – BELGIO – GERMANIA 1998: Un viaggio estivo di 5000 kilometri in circa 10 giorni attraverso l’Europa con tratti di centinaia di kilometri di sterrato (i Pirenei dal sud fino all’Atlantico – Santander). Il grosso enduro bicilindrico dell’Honda è stato perfetto. Veloce e stabile sui percorsi autostradali e abbastanza gestibile sullo sterrato.

pireneiinmoto


BARCELLONA 2014. Un viaggio rilassante con la Honda Shadow alla scoperta di castelli medievali nelle zone intorno a Barcellona. Una passeggiata in una delle aree più belle d’Europa.

1232


PHOTO ALBUM

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: